N. 166 – Aprile 2014
Scritto da Redazione   

Apertura
Manuelzinho
di Elizabeth Bishop a cura di Bianca Tarozzi

Persuasioni
Renzi, Bobbio e l’uguaglianza di Alessandro Leogrande - Il voto sardo a sinistra di Costantino Cossu - Il voto svizzero sull’immigrazione di Silvano Toppi - Oltre la retorica del “made in Italy” di Andrea Toma - Su alcuni effetti della globalizzazione di Carlo Donolo - Un saggio Laffi sui giovani e i vecchi di Piergiorgio Giacchè

Orizzonti
Le vittime, gli oppressi, la critica
di Daniele Giglioli incontro con Mimmo Perrotta - La valenza politica della conoscenza di Vando Borghi - Il mercato del lavoro negli Usa di Vincenzo Comito - Il lavoro al tempo della rivoluzione digitale di Simone Caputo

Arte e parte
Riraccontare l’apartheid. Poesie di Ronelda S. Kamfer a cura di Francesca Terrenato - Un romanzo e un film sulla Calabria di Gioacchino Criaco e Francesco Munzi incontro con Goffredo Fofi - Sette corti d’autore di Sergio Arecco - Il cinema africano di J. P. Bekolo di Alessandro Jedlowski

Opere e giorni
Mario Lodi, educatore di Lo straniero - Alain Resnais, grande borghese di Goffredo Fofi - Asor Rosa, il critico come voyeur di Luca Lenzini - Orecchio, tra Sicilia e Argentina di Marcello Benfante - De Roma, tra Nuoro e Oristano di Costantino Cossu - Cancogni e Guido Reni di Vittorio Giacopini - I Coen e il loro Giobbe di Goffredo Fofi - Tardi, suo padre, la guerra di Goffredo Fofi

Letto, visto, ascoltato
Luiz Ruffato, Fabio Stassi, Sepp Mall, Felisberto Hernández, Charles-Ferdinand Ramuz / Giovanni Fiandaca e Salvatore Lupo / Gabriel Bounoure /Paco Roca

Il racconto
La riserva naturale di Henrietta Rose-Innes - Gli idrovolanti e l’Adalgisa di Pietro De Marchi - Terra di bufale di Diego Miedo - Quattro incontri a Wolfsburg di Margherita Carbonaro

La copertina di questo numero è di Davide Reviati,le illustrazioni sono di Serena Schinaia, tratte
da “Kanun”, un progetto di storie a fumetti sull’Albania.

 
Renzi, Bobbio e l’uguaglianza
Scritto da Alessandro Leogrande   

A volte gli incroci tra cultura politica e politica rivelano molto più del racconto del tran tran quotidiano del Palazzo. Strano a dirsi, è capitato anche con Matteo Renzi. Nelle stesse settimane in cui si compiva la sua frenetica e forsennata ascesa a Palazzo Chigi, alla guida di un governo in tutto e per tutto identico a quello guidato da Letta (forse con ancora minore qualità), la casa editrice Donzelli ha mandato in libreria una nuova edizione di Destra e sinistra di Norberto Bobbio con una postfazione del neopremier.
Sono passati vent’anni esatti dalla prima uscita del saggio bobbiano. Era il 1994, uscì proprio nell’anno dell’arrivo a Palazzo Chigi di Silvio Berlusconi. Passato un ventennio (“il” ventennio berlusconiano, senza che con esso siano stati fatti i conti), la nuova edizione esce nel 2014, anno dell’ascesa renziana. Curiose coincidenze editoriali.

Leggi tutto...
 
Il voto sardo a sinistra
Scritto da Costantino Cossu   

Francesco Pigliaru è il nuovo presidente della Sardegna. Il candidato del centrosinistra ha ottenuto il 42,6% dei voti, battendo Ugo Cappellacci, il leader del centrodestra, che si è fermato al 39,8. All’outsider Michela Murgia, che i sondaggi della vigilia davano al 20%, è andato il 10,4% dei consensi. Alle urne si sono recati solo il 52% dei sardi, con un’astensione dal voto che non ha precedenti. Il Pd, con il 22,02%, è il primo partito, seguito da Forza Italia, che si è attestata al minimo storico nell’isola, il 18,47%.

Leggi tutto...
 
Asor Rosa e Scalfari
Scritto da Luca Lenzini   

Il volume della collana dei “Meridiani” Mondadori che raccoglie una scelta di scritti di Eugenio Scalfari (E. Scalfari, La passione dell’etica. Scritti 1963-2012, Saggio introduttivo di A. Asor Rosa, Racconto autobiografico di E. Scalfari, Notizie sui testi e Bibliografia a cura di A. Cannatà, Mondadori, 2012) non è certo passato inosservato, al suo apparire. Né c’è da stupirsene, dato il profilo dell’editore-editorialista titolare dell’opera, ascoltato non solo ai piani più alti della Repubblica, ma anche presso il Soglio Pontificio e – secondo fonti accreditate – anche oltre quella suprema soglia, là dove vige un numerus clausus tra i più inflessibili ed eterni.

Leggi tutto...
 
Laffi sui giovani
Scritto da Piergiorgio Giacchè   

Anche Stefano Laffi ha fatto un sogno, anzi un incubo, come confessa nella nota introduttiva del suo libro La congiura contro i giovani. Il suo incubo ci riguarda tutti e coglie il lettore – proprio come avviene allo scrittore – in “perfetta e assurda solitudine”. Si è tutti soli dentro un incubo: un tutti che non è mai maggioranza ne può fare comunella come invece capita nei sogni alla veltroni della prima ora o alla renzi della seconda opportunità.

Leggi tutto...
 
I fratelli Coen e i perdenti
Scritto da Goffredo Fofi   

Questa nuova versione del libro di Giobbe (ne ricordiamo un’altra ugualmente esemplare, quella che ne dette Woody Allen in Broadway Danny Rose, forse il suo film migliore e il più sincero, e un confronto tra le due moderne versioni sarebbe utile) ci sembra importante per molti aspetti. Viene dopo una mezza sciocchezza, il remake di un brutto film tratto da un mediocre romanzo, Il Grinta, e dimostra che i Coen se ne sono resi conto e che sono tornati a essere tra i pochissimi registi che ancora operano “dentro il sistema” del cinema ufficiale riuscendo a non farsene schiacciare e castrare.

Leggi tutto...